Ergon premia il merito scolastico. Ieri la 13^ edizione delle borse di studio per i figli più lodevoli dei collaboratori. Consegna virtuale durante un’emozionante cerimonia online. Quest’anno aumentate le borse di studio assegnate, per un valore complessivo di 50.000 euro.

RAGUSA – Credere in sé stessi, sempre. Solo così si avrà la forza per affrontare il futuro. Solo così i sogni potranno divenire realtà. Con una cerimonia diversa, interamente online, ma sempre particolarmente sentita e molto emozionante, la Consortile Ergon ieri ha premiato i figli dei collaboratori che si sono particolarmente distinti per i loro meriti scolastici. Quarantatré le borse di studio erogate in questa 13^ edizione dall’azienda leader in Sicilia nella grande distribuzione con i marchi Despar, Interspar, Eurospar, Ard e AltaSfera, per un totale di 50.000 euro, di più rispetto alle precedenti: in un momento così particolare, Ergon ha deciso infatti di rafforzare il suo sostegno alle famiglie dei suoi collaboratori. Si premia il merito, scolastico certamente, ma anche familiare, individuale e collettivo insieme: l’anno che stiamo vivendo dimostra quanto l’unione, la condivisione, lo sforzo unanime sia l’unico modo per superare le difficoltà. Ma nonostante la particolare situazione attuale, l’iniziativa vuole infondere speranza ai giovani studenti e gratificare i loro genitori, il loro essere esempio virtuoso per i loro figli. Lo hanno dimostrato nei mesi di lockdown, come ha voluto sottolineare il presidente Giovanni Cavalieri ringraziando tutto il personale, da quello impegnato ai magazzini a quello dei punti vendita a quello degli uffici, che è stato chiamato a compiere sforzi senza precedenti, assolti con dedizione, professionalità e impegno, diventando un modello per la collettività esterna, ma soprattutto per i loro ragazzi. E sempre dal presidente Cavalieri un augurio ai giovani premiati: “State gettando le fondamenta di una casa, la vita vi riserverà altri impegni, ma con buone e solide fondamenta potrete ambire a costruire alti palazzi. Imparate tutto quello che potete ogni volta che potete e da chiunque potete: ci sarà un momento nella vita in cui vi tornerà utile”.

La cerimonia di premiazione online ha visto la partecipazione di tutti i premiati, permettendo anche a chi si trova fuori sede di seguire l’evento, insomma un aspetto positivo da cogliere tra le tante difficoltà del momento. Emozionati i ragazzi e soprattutto i loro genitori, alcuni dei quali non sono riusciti a trattenere la commozione davanti al video che la Consortile Ergon ha voluto realizzare in omaggio agli studenti. “Avere fiducia nelle proprie capacità e metterci tanto impegno, a scuola come in ogni contesto relazionale, per essere un domani uomini e donne educati alla vita. Vogliamo lanciare questo messaggio ai nostri giovani, con l’auspicio che funga da stimolo per le sfide che saranno chiamati ad affrontare – afferma Concetta Lo Magno, responsabile area marketing di Ergon – Tutti i nostri ragazzi stanno già dando prova di grande maturità e spirito di adattamento se si pensa alle limitazioni e agli stravolgimenti a cui sono stati chiamati negli ultimi mesi, primo fra tutti la chiusura delle scuole. Per questo motivo quest’anno abbiamo voluto rafforzare il nostro sostegno nei loro confronti e nei confronti delle loro famiglie aumentando le borse di studio erogate. Abbiamo assegnato 16 anziché 14 borse di studio agli studenti delle scuole primarie che hanno conseguito il diploma; aumentato a 15 anziché 12 le borse di studio per gli studenti che hanno concluso le scuole secondarie di primo grado. Aumentate anche da 8 a 11 le borse di studio assegnate agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che hanno conseguito il diploma. Invariata invece, per l’entità del premio e per il valore simbolico, l’unicità della borsa di studio conferita allo studente che ha conseguito la laurea di 1°livello o di 2° livello”.

Insomma un pomeriggio dedicato a sani valori e alla speranza del futuro che ha visto premiati per la scuola primaria: Andrea Maria Baglioli, Sabrina Battaglia, Lorenzo Zappalà, Michele Amato, Gaia Martorana, Sofia Maria Pluchinotta, Giorgia Franzò, Simone Vitale, Samuele Gurrieri, Giorgia Greco, Roberta Asta, Maria Teresa La Torre, Adriano Butera, Roberta Grasso, Elena La Terra, Giorgia Inturri. Per la scuola secondaria di primo grado: Mariarita Foti, Stefano Castilletti, Rachele Rotondo, Stefano Farruggio, Miriana Cicero, Alice Iacono, Sofia Rizza, Paolo Nastasi, Rebecca Distefano, Samuele Greco, Maria Rita Arcuri, Valery Puleo, Francesco Scollo, Claudia Di Bella, Manuele Caltagirone. Per le scuole secondarie di secondo grado: Marco Antoci, Giorgio Mangiapane, Simone Virgillito, Aurora Alfieri, Paolo Distefano, Martina Mancino, Alessandra Bellina, Sebastiano Tuccitto, Emanuela Maria Grasso, Luca Caruso, Veronica Lucia De Luca.

La borsa di studio per la formazione post universitaria è infine stata assegnata a Samuele Sortino.

31 ottobre 2020
ufficio stampa
Carmelo Saccone per MediaLive

Nessun commento

Lascia un commento

© 2020 ERGON Società Consortile a r.l. Contrada Bettafilava s.n. - 97100 RAGUSA
Capitale sociale int. vers. € 5.800.000,00 - Iscr. Reg. Imp. RG e Partita IVA 01220100885
Informativa Privacy

CONTATTACI

Inviaci una e-mail utilizzando questa form, sarai ricontattato al più presto da un nostro incaricato.

Sto inviando

Entra con le tue credenziali

Hai dimenticato i tuoi parametri?